Formazione per formatori

La legge 247/2012 ed i regolamenti che ne costituiscono attuazione, pongono nelle Scuole Forensi la fondamentale funzione di formare l’Avvocatura, sia nel percorso di formazione iniziale, mediante la scuola per tirocinanti che costituisce parte integrante del tirocinio professionale (art. 43), sia nel continuo e costante aggiornamento, inteso come elemento per assicurare la qualità delle prestazioni professionali e contribuire al miglior esercizio della professione forense (art. 11), sia nella formazione specialistica, la più recente sfida per la riorganizzazione dell’Avvocatura (art. 9).
Le Scuole forensi sono chiamate, quindi, a svolgere un ruolo fondamentale nei delicati processi che presiedono alla formazione degli avvocati presenti e futuri.
Le Scuole forensi sparse in tutto il territorio nazionale sono animate da avvocati di grande competenza professionale e generosa disponibilità a mettere le loro conoscenze e la loro esperienza al servizio dei colleghi attuali e futuri.  Si tratta di persone senz’altro preparate ma che quasi mai si sono misurate con le tematiche proprie dell’apprendimento ovvero con la miriade di problemi che occorre affrontare e risolvere per dar vita ad una formazione efficace in quanto idonea a far acquisire realmente i saperi, le abilità e gli atteggiamenti che devono far parte del bagaglio di un bravo avvocato. Questo avviene perché chi si occupa professionalmente del diritto raramente si è cimentato con le competenze legate alla didattica: come si insegna a diventare, ad essere e a continuare ad essere dei bravi avvocati?

La Scuola Superiore dell’Avvocatura intende contribuire significativamente al percorso di crescita della formazione dei formatori ed organizzatori della formazione, sia a livello centrale, sia attraverso momenti di formazione decentrata,  veicolando in tal modo tanto le tecniche formative, quanto i valori culturali che sono loro sottesi.

Il programma di formazione per formatori sul territorio che la SSA offre è pensato per rispondere alla domanda del territorio ed è espressamente rivolto a coloro che, nell’ambito ordinistico o associazionistico si dedicano all’ideazione ed organizzazione della formazione per Avvocati e sono disposti, oltre che ad accrescere le proprie competenze, a mettere quelle già acquisite al servizio degli altri.

Il programma è finalizzato a raggiungere i seguenti obiettivi formativi:

  • delineare un formatore che sia quanto più possibile “esperto” nella gestione dei processi di apprendimento degli adulti;
  • delineare un formatore che trae la sua efficacia sia da un uso appropriato dei metodi e delle tecniche, sia dalla loro coerenza con i processi organizzativi (strategie, strutture, tecnologie, sistemi di pianificazione e controllo) e sociali (cultura organizzativa, professionalità, sistemi di comunicazione).

Al termine del percorso i partecipanti dovrebbero consolidare gli strumenti in loro possesso per:

– saper riconoscere le variabili relative all’organizzazione e realizzazione di un intervento formativo;
– saper identificare bisogni formativi e sviluppare programmi didattici congruenti agli obiettivi;
– poter utilizzare le metodologie più adatte al fine di verificare le conseguenze dell’intervento formativo.

Indietro

FORMAZIONE PER FORMATORI I Incontro

Aggiungi al calendario 19/05/2016 19/05/2016 Europe/San_Marino FORMAZIONE PER FORMATORI I Incontro - in collaborazione con la Fondazione dell'Avvocatura Toscana Firenze false DD/MM/YYYY

FORMAZIONE PER FORMATORI

I Incontro - in collaborazione con la Fondazione dell'Avvocatura Toscana

Data e luogo
19 maggio 2016
Firenze

Prima mezza giornata - 9,00/ 13,30

9,00 registrazione - accoglienza
9,30 presentazione della giornata
(Avv. Mirella Ferri presidente F.A.T.; Avv. Antonella Miccoli presidente Fondazione Forense
Firenze; Avv. Francesca Sorbi Scuola Superiore dell’Avvocatura; Giovanni Pascuzzi Università di
Trento)
10,00 introduzione ai lavori – mettiamoci in gioco
(Avv. Alberto Frascà – Gruppo di Lavoro Permanente sulla Formazione dei Formatori – SSA)
10,30 – 12,30 Gruppi di lavoro
4 gruppi con diversi tutores
Organizzazione di un singolo evento in area civile, penale, deontologica ovvero interdisciplinare dalla A alla Z .
Ad ogni gruppo sarà data possibilità di compiere una scelta circa il tema, il format, le tecniche didattiche tenendo presente le parole chiave che verranno distribuite ai partecipanti prima dell’incontro. Il gruppo dovrà motivare ogni passaggio.
12,30 – 13,30 Presentazione dei lavori da parte di ciascun gruppo
Commenti dei tutores. Osservazioni e suggerimenti del Prof. Giovanni Pascuzzi
Pausa libera

Seconda mezza giornata 14,30 /18,00
14,30 – 15,10 Sessione plenaria
Relazione del Prof. Giovanni Pascuzzi - prima parte
• La consapevolezza dei problemi di apprendimento dell’adulto (si riprendono i temi di cui al video)
• La costruzione del percorso formativo (si riprendono i passi compiuti nei work shop
mattutini)
Come si costruisce un percorso formativo enucleando gli obiettivi formativi, ovvero ciò che il partecipante deve padroneggiare, in termini di risultati di apprendimento, dopo aver partecipato all’evento, concentrandosi sui “saperi dell’avvocato” alla luce della nota distinzione tra conoscenze,
abilità, atteggiamenti.
15,10 – 15,50 Riflessioni su un’esperienza formativa del passato alla luce dell’esperienza odierna da parte di un partecipante di ciascun gruppo (appartenenti a scuole diverse)
15,50 – 16,00 Pausa
16,00 – 16,45 Sessione plenaria
Relazione del Prof. Giovanni Pascuzzi - seconda parte
• Tecniche e metodologie formative
• Strategie didattiche
Disamina delle strategie didattiche e delle modalità, pregi e difetti delle principali tecniche di insegnamento: lezione frontale; seminario a più voci; metodo casistico; problem based learning;
cooperative learning, simulazioni e giochi di ruolo. Si cercherà di spiegare in che modo scegliere la strategia didattica più adeguata in vista del perseguimento di ciascun obiettivo formativo.
16,45 – 17,30
Domande commenti discussione
17, 30 Conclusioni
17,45 Compilazione dei questionari
18,00 Fine lavori

 

4 tutores SSA uno per ciascun gruppo di lavoro
• Giovanni Pascuzzi Università di Trento - Gruppo di Lavoro Permanente sulla Formazione dei Formatori – SSA
• Alberto Frascà Torino - Gruppo di Lavoro Permanente sulla Formazione dei Formatori – SSA
• Elena Negri Torino - Gruppo di Lavoro Permanente sulla Formazione dei Formatori – SSA
• Gabriele Tossani Fondazione Forense Monza

4 tutores F.A.T. uno per ciascun gruppo
• Manuela Ferri - F.A.T.
• Angela Acconci - COA Livorno
• Antonella Miccoli - Fondazione Forense Firenze
• Anna Napoli - Fondazione Formazione Forense Pistoia