Il Consiglio Nazionale Forense è l’organismo apicale istituzionale dell’Avvocatura e rappresenta l’intera classe forense.

OAID - ritratto 7 dicembre 2016

Giornata dei diritti umani 2016

 

Il 10 dicembre di ogni anno si celebra la Giornata internazionale dei diritti umani. Dal 1° al 10 dicembre 2016, l'OIAD pubblica ogni giorno il ritratto di un avvocato in pericolo nel mondo.

 

 

 

L'OIAD esorta gli avvocati e tutti i cittadini coinvolti nella difesa dello Stato di diritto e delle libertà fondamentali in tutto il mondo a diffondere questi ritratti nel modo più ampio possibile.

La mobilitazione della società civile è una condizione essenziale affinché questi avvocati non siano dimenticati e le istituzioni o gli individui responsabili di tali persecuzioni sappiano di non poter continauare i loro attacchi in condizioni di indifferenza ed impunità.

Gli avvocati sono spesso l'ultima linea di difesa delle persone i cui diritti sono violati e le libertà represse.

Non lasciamoli soli !

null OAID - ritratto 7 dicembre 2016

David Israel Díaz Hernández

 

Avvocato ed Arbitro, David Díaz ha conseguito un Master in diritto internazionale e protezione dei diritti umani.  

Si è specializzato in diritto per la sicurezza sociale ed esercita come capo del Dipartimento giuridico di un’istituzione politica da più di 10 anni. Ha esercitato anche nell’ambito del diritto commerciale, marittimo ed amministrativo ed ha ricoperto la carica di direttore associato di un importante studio di avvocati dell’ Honduras.  

 

Nella veste di difensore dei diritti umani, ha contribuito alla creazione di un’associazione di avvocati contro il colpo di Stato del 2009 ed è  stato precedentemente membro dell’Organizzazione degli Avvocati per la giustizia, collaborando spesso con l’Osservatorio ecumenico per i diritti umani.

David Díaz è stato membro della Commissione permanente per la Sicurezza dell’Ordine degli Avvocati dell’Honduras il cui ruolo principale è quello di elaborare e realizzare misure per la protezione e la sicurezza degli avvocati che si trovano in situazioni di pericolo.

Nel 2016 ha partecipato alla  Carovana dei giuristi in Colombia, missione internazionale voluta per approfondire lo studio della situazione dei diritti umani in Colombia.

Quando è stato istituito il “Consiglio nazionale per la protezione dei difensori dei diritti dell’uomo” è stato nominato come esperto e immediatamente dopo destituito dagli altri componenti del Consiglio.

 Come molti avvocati honduregni  David Díaz viene spesso minacciato e non può esercipare liberamente la professione senza essere  perseguitato dalle autorità o da gruppi  della criminalità organizzata. Dopo il colpo di Stato del 2009  gli avvocati non sono diventati nons olo bersagli dei gruppi criminali ma anche del potere pubblico, soprrattutto quando si occupano di questioni che riguardano i diritti umani e gli avvenimenti del 2009.

Mobilisazione internazionale

la giornata internazionale degli avvocati in pericolo, che si è celebrata Il 24 gennaio del 2016, è stata consacrata alla situazione degli avvocati in Honduras.

L’ OIAD segue con attenzione la situazione degli avvocati in Honduras e si è mobilitato a seguito dell’omicidio dell’avvocato Miriam Mercedes Izaguirre Del Cid, brutalmente assassinata il 20 agosto scorso, in pieno giorno, da alcuni uomini armati non ancora identificati, nelle vicinanze del palazzo di giustizia della capitale dell’Honduras, Tegucigalapa.

 

Per maggiori informazioni:

Communiqué des rapporteurs spéciaux sur la situation des défenseurs des droits de l’Homme des Nations-Unies et de la Commission interaméricaine des droits de l’Homme

Rapport sur la situation au Honduras de la Journée 2016 de l’avocat en danger
Rapport sur la situation des droits de l’Homme au Honduras de la Commission Interaméricaine des droits de l’Homme
Publication du 20 août 2016 de l’IDHAE sur le Honduras

 

Situazione degli avvocati in Honduras

L’Honduras – che conta circa 18.000 avvocati come membri della “Honduras Lawyers Association” – continua ad essere uno dei paesi più pericolosi nel mondo per la professione.

L’Osservatorio internazionale per i diritti della difesa e delle violazioni dei diritti degli avvocati, organismo dell’Istituto dei diritti umanni degli avvocati europei (IDHAE) ha contato più di 9 omicidi di avvocati in Honduras dopo il 1 gennaio 2016 di cui solo 4 dopo lo scorso  agosto nella città di Tegucigalpa.

Dopo il 2010 più di cento avvocati hanno trovato la morte nel paese, assasinati a causa dell’esercizio della propria professione. Il Commissariato per i diritti umani in Honduras ha recensito 89 omicidi di avvocati tra il 2010 e il 2015, più del 90% di questi omicidi sono rimasti impuniti. Numerosi altri atti di minaccia, violenza ed aggressione sono stati registrati contro gli avvocati e le loro famiglie.

Secondo il rapporto del 2015 della Commissione Interamericana dei diritti umani, gli sforzi e i mezzi utilizzati dalle autorità dell’Honduras per proteggere i professionisti del diritto restano ampiamente insufficienti malgrado l’adozione della legge del 15 aprile del 2015 sulla protezione di difensori dei diritti dell’uomo, dei giornalisti e degli ausiliari della giustizia.

L’assenza di programmi specifici per la protezione degli operatori del diritto è stata denunciata dalla Commissione interamericana dei diritti umani con la raccomandazione perchè l’Honduras ponga in essere misure necessarie per l’ integrità  fisica e morale degli avvocati.  

Resta aggiornato sulle attività formative, gli eventi istituzionali del CNF, le iniziative parlamentari e ministeriali in tema di giustizia e professione forense