Il Consiglio Nazionale Forense è l’organismo apicale istituzionale dell’Avvocatura e rappresenta l’intera classe forense.

OAID - ritratto 2 dicembre 2016

Giornata dei diritti umani 2016

 

Il 10 dicembre di ogni anno si celebra la Giornata internazionale dei diritti umani. Dal 1° al 10 dicembre 2016, l'OIAD pubblica ogni giorno il ritratto di un avvocato in pericolo nel mondo.

 

 

 

L'OIAD esorta gli avvocati e tutti i cittadini coinvolti nella difesa dello Stato di diritto e delle libertà fondamentali in tutto il mondo a diffondere questi ritratti nel modo più ampio possibile.

La mobilitazione della società civile è una condizione essenziale affinché questi avvocati non siano dimenticati e le istituzioni o gli individui responsabili di tali persecuzioni sappiano di non poter continauare i loro attacchi in condizioni di indifferenza ed impunità.

Gli avvocati sono spesso l'ultima linea di difesa delle persone i cui diritti sono violati e le libertà represse.

Non lasciamoli soli !

null OAID - ritratto 2 dicembre 2016

Nguyen Van Dai

 

Nguyen Van Dai, nato nel 1969, è un eminente avvocato vietnamita difensore dei umani.

Leader del movimento democratico vietnamita, Nguyen Van Dai, ha fondato nel 2006 il “Comitato per i diritti dell’uomo in Vietnam” e ha pubblicato diversi saggi in favore della democrazia su diversi siti stranieri. Nguyen Van Dai ha creato un blog sul sito dei “Giornalisti senza frontiere” su cui ha pubblicato un articolo sui partiti politici, argomento vietato in Vietnam, paese dove non esiste il multipartitismo.

A partire dal 2006, le forze dell’ordine vietnamite hanno lanciato una campagna di arresti contro gli oppositori politici. Nello stesso anno la polizia ha fatto irruzione nello studio di  Nguyen Van Dai e nel marzo del 2007, Nguyen Van Dai, insieme all’avvocato Le Thi Cong Nhan, è stato arrestato, con l’accusa di aver scritto e diffuso su internet documenti contro il regime.

I due avvocati sono stati accusati di “propaganda contro il governo e minaccia contro la sicurezza nazionale”. In realtà è stata la loro attività in favore della democrazia e dei diritti umani che rischia di minacciare il potere politico.

Nguyen Van Dai, dopo un processo sommario, durato solo quattro ore è stato condannato a cinque anni di prigione e quattro anni di successivi arresti domiciliari mentre Le Thi Cong Nhan a quattro anni di prigione e a successivi tre anni di arresti domiciliari. In appello la pena è stata ridotta di un anno per ciascun avvocato.

Nel 2013 Nguyen Van Dai, ha fondato l’organizzazione “Fratellanza per la democrazia”, formata da un gruppo di dissidenti politici che hanno passato diversi anni in prigione, per coordinarne la mobilitazione nei diversi paesi del mondo. Nel dicembre del 2015 l’organizzazione ha organizzato una serie di eventi sui diritti umani a Hanoï et Saigon, per celebrare la giornata internazionale dei diritti umani.

A seguito dell’organizzazione di tali eventi Nguyen Van Dai è stato brutalmente assalito da uomini a volto coperto e una settimana dopo, il 16 dicembre del 2015, è stato nuovamente arrestato per “propaganda contro il governo”. Nguyen Van Dai si trova attualmente in prigione in un luogo sconosciuto, senza che i suoi avvocati e la sua famiglia  possano rintracciarlo.

 

Mobilitazione internazionale:

Diverse organizzazioni internazionali si sono mobilitate per la liberazione di Nguyen Van Dai e per condannarne l’arresto e le accuse arbitrarie..

L’Osservatorio internazionale degli avvocati in pericolo richiama alla mobilitazione di tutte le gli organismi ed organizzazioni internazionali per la liberazione di Nguyen Van Dai e perché in Vietnam siano rispettati i diritti umani e le libertà fondamentali garantiti dallo Stato di Diritto.

Vi invitiamo a consultare il sito di diverse organizzazioni internazionali per l’analisi del caso:

FIDH :

https://www.fidh.org/fr/regions/asie/vietnam/lettre-ouverte-au-president-de-la-republique-francaise-francois

 Amnesty International :

https://www.amnesty.org/en/latest/campaigns/2016/05/detained-for-defending-human-rights-in-viet-nam/

Institut des droits de l’Homme des Avocats européens :

http://www.idhae.org/observatoire-fr-page4.1.vie130927

Lawyers for lawyers:

http://www.advocatenvooradvocaten.nl/fr/lawyers/nguyen-van-dai/

Reporters Sans Frontières :

https://rsf.org/fr/actualites/nguyen-van-dai-et-le-thi-cong-nanh-condamnes-en-appel-une-peine-de-prison-reduite

Frontline Defenders:

https://www.frontlinedefenders.org/fr/profile/nguyen-van-dai

 

Situazione degli avvocati in Vietnam:

I diritti alla libertà di espressione, di associazione e di riunione pacifica sono state oggetto di severe restrizioni da parte dello Stato vietnamita che controlla i media, il sistema giudiziario, così come le istituzioni politiche e religiose. Secondo l’ FIDH, il Vietnam conta il più alto numero di prigionieri politici tra i paesi del Sud_Est Asiatico. Attualmente sono circa 130 i detenuti nel paese per dissenso politico, tra cui anche diversi avvocati. I militanti e i difensori dei diritti umani sono costantemente oggetto di violenza fisica, di controllo e restrizione della libertà di movimento e di arresti e detenzioni arbitrarie.

Il 16 aprile 2016, 18 organizzazioni hanno scritto al Presidente Obama per ricordare l’accordo del Trans- Pacifico ed invitare a liberare i prigionieri politici vietnamiti e a prendere le misure necessarie perché cessi la persecuzione contro i difensori dei diritti dell’uomo , tra cui gli avvocari, applicando gli obblighi che derivano dai trattati internazionali.

(http://www.advocatenvooradvocaten.nl/wp-content/uploads/Vietnam-Letter-to-President-Obama-April-2016.pdf).

 

 

Resta aggiornato sulle attività formative, gli eventi istituzionali del CNF, le iniziative parlamentari e ministeriali in tema di giustizia e professione forense