A chi è destinato

I soggetti che possono richiedere il contributo sono:

  • le vittime di discriminazioni per motivi di razza o origine etnica, religione, convinzioni personali, età, disabilità, orientamento sessuale e identità di  genere; a condizione che non usufruiscano del patrocinio a spese dello Stato.
  • le associazioni di settore legittimate a stare in giudizio in rappresentanza delle vittime, ai sensi dell’art. 5 del Dlgs n. 215/03;
  • le Organizzazioni sindacali, Associazioni e Organizzazioni rappresentative del diritto o dell’interesse leso ai sensi dell’art. 5 del Dlgs n. 216/03.