Il Consiglio Nazionale Forense è l’organismo apicale istituzionale dell’Avvocatura e rappresenta l’intera classe forense.

Circ. 17-C-2013 Designazione dei componenti le Commissioni di esame avvocato - sessione 2013

Comunicazioni per gli ordini

null Circ. 17-C-2013 Designazione dei componenti le Commissioni di esame avvocato - sessione 2013

Circ. 17-C-2013: Designazione dei componenti le Commissioni di esame avvocato - sessione 2013

N. 17-C-2013  
 via e-mail
e via telefax

    Ill.mi Signori Avvocati


PRESIDENTI DEI CONSIGLI DELL’ORDINE DISTRETTUALI DEGLI AVVOCATI
 

 e p.c. :

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
Direzione Generale della Giustizia Civile – Ufficio III

COMPONENTI IL
CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE
 

  LORO SEDI

    

    Illustri Presidenti e Cari Amici,

   Vi trasmetto, in allegato, la nota del 3 settembre scorso pervenuta dal Ministero della Giustizia – Dipartimento per gli Affari di Giustizia – riguardo la composizione delle sottocommissioni per l’esame di avvocato 2013, nel cui rispetto e con riferimento ai dettami dell’art. 47 della Legge 31 dicembre 2012, n. 247, Vi sarei grato se potesTe, nel minor tempo possibile, inviare a questo Consiglio le proposte per tali composizioni restituendo, debitamente compilato, l’unito modello di trasmissione.

   Al riguardo, per gli avvocati chiamati a far parte delle sottocommissioni esaminatrici, richiamo la Vostra attenzione sul requisito dell’iscrizione all’Albo Speciale degli Avvocati “Cassazionisti” di cui ai punti n.ri 1 e 2 del citato art. 47 e sulle incompatibilità di cui ai successivi punti 5 e 6;
    altresì, con riferimento al punto n. 3 della medesima disposizione, Vi segnalo la necessità di indicare un congruo numero di professionisti per l’eventuale utile formazione di sottocommissioni, tenendo conto del presumibile numero di sottocommissioni sulla base delle domande pervenute nella precedente sessione 2012.

   Al fine di garantire la correttezza dei dati delle comunicazioni, prego i Presidenti dei Consigli degli Ordini distrettuali, di restituire compilato e firmato l’allegato modulo predisposto per l’indicazione dei nominativi degli avvocati dei quali viene proposta la nomina, completo delle indicazioni della funzione del Presidente effettivo e di quello supplente;
    per quanto riguarda il COA di BOLZANO, richiamo il disposto dell’art. 25 del d. lgs. 9 settembre 1997, n. 357 e, con riferimento alla compilazione del citato modulo, Vi segnalo che per ciascuno degli stessi dovrà essere ivi indicata l’appartenenza al gruppo di lingua italiana, o al gruppo di lingua tedesca.

   Infine, con riferimento alla precedente circolare N. 15-C-2013, con la quale già era stata avanzata la richiesta di indicazione dei componenti le sottocommissioni d’esame avvocato per la sessione del corrente anno secondo la procedura antecedente la nuova disciplina, Vi segnalo che sono già pervenute le indicazioni dai COA distrettuali di Ancona, Brescia, Campobasso, Genova, L’Aquila, Palermo, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Torino, Trento e Sez. distaccata Bolzano, Trieste e Venezia.
    Tali COA, pertanto, dovranno :
    - integrare le sottocommissioni già trasmesse con il terzo componente attualmente mancante (sia quello effettivo, sia quello supplente);
    - comunicare il nominativo del professionista proposto quale Presidente effettivo e quello del professionista proposto quale Presidente supplente;
    - ove, tra i professionisti già indicati, ve ne fossero di non iscritti nell’Albo degli avvocati “cassazionisti”, indicare i nominativi in loro sostituzione.

 
  In attesa di cortese, urgente riscontro, porgo i più cordiali saluti
 

 

Il Presidente

Avv. Prof. Guido Alpa


 N.B. : ad ogni buon fine, si allega anche la nota del Ministero della Giustizia del 12 luglio scorso, già trasmessa quale allegato alla precedente circolare N. 15-C-2013.

Per ricevere aggiornamenti sulle attività formative, gli eventi istituzionali del CNF, dalla FAI e della SSA, le iniziative parlamentari e ministeriali in tema di giustizia e professione forense compili il presente modulo impostando le sue preferenze.