Cos'è l'Albo Telematico

L’articolo 4 comma 3 D.-L. 29 dicembre 2009, n. 193 recante "Misure urgenti per la digitalizzazione della giustizia" (convertito con modificazioni dalla legge n. 24 del 22 febbraio 2010), dopo aver sancito che le notificazioni e le comunicazioni processuali relative alle procedure concursuali e quelle al consulente saranno effettuate a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC)...
Approfondimenti
Censimento delegati mittenti e firmatari
Censimento delegati mittenti e firmatari
La verifica e la convalida sia in termini di identificazione del mittente sia in termini di integrità del dato stesso.
Normativa di riferimento e Circolari CNF
Normativa di riferimento e Circolari CNF
La raccolta della normativa di riferimento in tema di Albo Telematico
Istruzioni per l'invio dell'Albo
Istruzioni per l'invio dell'Albo
Tutto ciò che c'è da sapere per l'invio dell'Albo con consigli utili alla segnalazione di eventuali inesattezze
Centro Servizi Supporto Albo
Centro Servizi Supporto Albo
Tutti i contatti e recapiti ai quali rivolgersi per ogni chiarimento
Indietro

Esito procedura di Gestione dati di Albo di ISTAT-COA: RIFIUTATO per “errori riscontrati all’interno dell’allegato”

Argomenti: Albo Telematico Ultima modifica: 05/04/2016 04:01

Esito procedura di Gestione dati di Albo di ISTAT-COA: RIFIUTATO per “errori riscontrati all’interno dell’allegato”

 Il messaggio è generato automaticamente dalla piattaforma.

   Il programma rileva una o più anomalie nel contenuto dell’Albo allegato alla PEC.
  Gli errori riscontrati sono spesso relativi ad erronee digitazioni di punteggiatura o caratteri speciali nell’anagrafica, nell’indirizzo di PEC, nella e-mail, nel formato della data etc.

    Tali errori vengono prontamente elencati nella pec di risposta, in cui viene specificato il Cognome e Nome dell’iscritto, il numero progressivo nel file (Record n° xxx), e dove si trova l’errore (es. “Indirizzo email non valido”, “Data non valida”, etc.)

In tali casi è sufficiente correggere i refusi nel proprio Albo, quindi effettuare un nuovo invio al CNF.