Il Consiglio Nazionale Forense è l’organismo apicale istituzionale dell’Avvocatura e rappresenta l’intera classe forense.

Avviso di Bando del premio "Andrea Cafiero"

null Avviso di Bando del premio "Andrea Cafiero"

Avviso di Bando del premio "Andrea Cafiero" - Seconda Edizione Nazionale

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE
CONSIGLIO dell’ ORDINE degli AVVOCATI di NAPOLI
BANDO DEL PREMIO “ANDREA CAFIERO”
Seconda Edizione Nazionale

 

A) Indizione

Art.1) Il Consiglio Nazionale Forense e il Consiglio dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli per ricordare la figura di Andrea Cafiero, già Consigliere dell’ Ordine degli    Avvocati di Napoli, appassionato cultore del diritto Internazionale e dell’Unione Europea, indicono un premio a Lui intitolato da assegnare a seguito della valutazione di un elaborato e dello svolgimento di un colloquio da parte di cinque candidati scelti dalla Commissione di cui alla successiva lettera G.

B) Requisiti generali di ammissione

Art.1) Saranno ammessi gli Avvocati ed i Praticanti Avvocati abilitati al patrocinio iscritti ad un Consiglio dell’ Ordine del territorio italiano che, alla data di scadenza della presentazione della domanda di partecipazione, non abbiano superato i 40 anni d’ età, intendendosi tale limite superato al compimento del 41° anno.

C) Presentazione della Domanda e Termini

Art.1) Le domande di partecipazione dovranno essere redatte in formato elettronico  e fatte pervenire a mezzo P.E.C. - Posta Elettronica Certificata - presso la sede amministrativa del Consiglio Nazionale Forense, sita in Roma alla via del Governo Vecchio n. 3,  entro e non oltre il 31 ottobre 2014 al seguente indirizzo PEC: affarigenerali@pec.cnf.it;

Art. 2) La domanda di partecipazione dovrà contenere tutti i dati identificativi del concorrente e l’ autocertificazione dello “status” di avvocato ovvero di praticante abilitato, dell’ indicazione del Consiglio dell’ Ordine degli Avvocati di appartenenza, dell’ indirizzo dello studio professionale o della residenza e/o domicilio, il recapito telefonico ( fisso e mobile) e l’ indirizzo di Posta Elettronica Certificata.

Art.3) Alle domande dovrà essere allegato un elaborato, in lingua italiana, sotto forma di nota alla sentenza individuata dalla Commissione Esaminatrice - in materia di Diritto Internazionale  e/o dell’ Unione Europea ed indicata al successivo punto D.

Art.4) Le domande incomplete o prive della documentazione richiesta non saranno ritenute valide.

D) Argomento del Premio

Art.1) L’elaborato ed il successivo colloquio avranno ad oggetto la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 03 ottobre 2013 – Causa C–583/11P – in merito alla ricevibilità dei ricorsi per annullamento promossi dai c.d. “ricorrenti non privilegiati” ai sensi dell’art. 263 TFUE, quale modificato dal Trattato di Lisbona.

E) Modalità di Selezione

Art.1) La Commissione esaminatrice selezionerà con propria valutazione insindacabile cinque candidati ammessi al colloquio, che ne riceveranno avviso a mezzo P.E.C.

Art.2) Il colloquio verterà sul tema dell’ elaborato e sulle tematiche ad esso collegate; oggetto di valutazione discrezionale, da parte della Commissione, sarà anche la capacità espositiva e dialettica dei candidati.

La scelta del vincitore da parte della Commissione sarà comunicata ai candidati a mezzo P.E.C.

Art.3) La documentazione prodotta non verrà restituita e resterà depositata agli atti del Consiglio Nazionale Forense.

F) Premio

Art.1) Al vincitore sarà riconosciuto un premio di € 3.000,00 ( euro tremila/00 ), che dovrà essere utilizzato obbligatoriamente ed esclusivamente per la frequentazione di uno Stage presso un qualificato studio legale Internazionale con sede a Bruxelles indicato successivamente dalla Commissione e/o di un corso di approfondimento presso l’ ERA, Accademia di Diritto dell’ Unione Europea di Trier.

Art.2) La proclamazione del vincitore e la sua premiazione si terranno presso il CNF, in Roma, in data 12 dicembre 2014.

G) Commissione Esaminatrice

Art.1) La Commissione Esaminatrice è composta oltre che dal Presidente del Consiglio Nazionale Forense e dal Presidente del Consiglio dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli, da:

a)  Tre componenti del Consiglio Nazionale Forense.

b)  Un docente universitario di Diritto dell’ Unione Europea

c)  Un componente della famiglia Cafiero;

d) Un componente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati  di Napoli;

Tre componenti  della Commissione di Diritto Internazionale e dell’Unione europea del Consiglio dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli.

H) Cause di Esclusione

Art.1) Non possono partecipare al Premio i componenti del Consiglio Nazionale Forense e dei Consigli degli Ordini degli Avvocati italiani,  nonché i componenti di Commissioni, Gruppi di Lavoro, Fondazioni, etc., comunque riferibili al Consiglio Nazionale Forense od ai Consigli degli Ordini territoriali.

 

Roma, il 26/settembre/2014

       Prof. Avv. Piero Guido Alpa                                               Avv. Francesco Caia

Pres. del Consiglio Nazionale Forense            Pres. del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli

 

Newsletter CNF
Per ricevere aggiornamenti sull'attività e gli eventi del CNF, le iniziative parlamentari e ministeriali in tema di giustizia e professione forense sottoscrivi l'iscrizione alla newsletter.