Indietro

Giustizia-Mascherin (Cnf): “Pubblicazione colloqui tra imputato e difensore grave lesione diritti difesa e costituzione. Chiesto interessamento capo dello stato”

Giustizia-Mascherin (Cnf): “Pubblicazione colloqui tra imputato e difensore grave lesione diritti difesa e costituzione. Chiesto interessamento capo dello stato”

Il presidente del Consiglio nazionale forense Andrea Mascherin è stato ricevuto oggi pomeriggio al Quirinale dal consigliere per gli affari dell'amministrazione della giustizia del presidente della Repubblica Erbani.

"Nel colloquio di oggi, richiesto dal Cnf dopo la pubblicazione dell'intercettazione di un colloquio tra un imputato e il suo difensore, ho fatto presente al consigliere Erbani, e attraverso di lui al capo dello Stato, la gravità assoluta e inaudita di quanto avvenuto", dichiara al termine dell'incontro il presidente Mascherin.

“La totale sottovalutazione di un fatto così grave da parte sia dei media che della politica ci ha spinti a chiedere l'interessamento del capo dello Stato per sensibilizzare sia il mondo della politica che quello dell'informazione su un episodio che ha leso gravemente non solo i diritti fondamentali della difesa, pietra angolare dello Stato di diritto, ma anche i dettami della Costituzione repubblicana", prosegue il presidente del Cnf.

"La libertà di stampa e d'informazione è sacra e inviolabile, ma questa libertà non può comportare la licenza di violare princìpi altrettanto sacri e inviolabili come i diritti della difesa, essenziali ai fini di un giusto processo, e il rispetto della Costituzione. Spero che tutti, sia il mondo dell'informazione che quello della politica impegnato oggi nella riforma del processo penale, si rendano conto che se la giustizia viene subordinata agli interessi di mercato a essere sconfitti siamo tutti e a pagarne il prezzo saranno alla lunga tutte le libertà sancite dalla Costituzione", conclude il presidente del Cnf.


10
dicembre
2014

Big Data e Avvocatura, Alpa (CNF): “Tutelare la riservatezza nelle comunicazioni tra assistiti e loro avvocati”

Si è celebrata oggi la I° Giornata europea degli Avvocati, dedicata al tema dei sistemi di sorveglianza di massa e della tutela del segreto professionale degli avvocati
19
novembre
2014

Nome di battaglia: Avvocato

Numerose e valorose le figure di Avvocati che presero parte alla Resistenza come partigiani e come sostenitori degli ideali di libertà e democrazia