Indietro

Ddl concorrenza, Cnf e Ocf chiedono stralcio norme su società di capitali e modifiche su infortunistica

Ddl concorrenza, Cnf e Ocf chiedono stralcio norme su società di capitali e modifiche su infortunistica

Il presidente del Consiglio nazionale forense Andrea Mascherin e il coordinatore dell’Organismo congressuale forense Antonio Rosa intendono ribadire il rischio che «la presenza pur minoritaria, negli studi legali, di soci di capitale non professionali possa pregiudicare seriamente l’autonomia e l’indipendenza nell’esercizio della professione forense. Il testo in discussione, fra l’altro, pur sancendo che la maggioranza dei membri dell’organo di gestione debba essere di avvocati, non assicura affatto che lo sia l’amministratore delegato, o comunque il componente con i più ampi poteri gestori», osservano il presidente del Cnf e il coordinatore dell’Ocf. «Peraltro la disciplina di un istituto complesso come le società tra avvocati richiede prima e comunque di chiarire il quadro giuridico di riferimento in materia di ragione sociale, regime della responsabilità disciplinare della società, formazione della governance societaria, inquadramento fiscale, inquadramento ai fini previdenziali, iscrizione e cancellazione negli albi, obblighi di informazione. Appare dunque necessario perlomeno lo stralcio dal ddl concorrenza della materia relativa alla società di capitali», dichiarano Mascherin e Rosa, «al fine di scongiurare il pericolo della introduzione di uno strumento organizzativo non in grado di trovare applicazione. Cnf e Ocf sono naturalmente a disposizione della politica per un meditato, e privo di pregiudizi, approfondimento delle tante criticità segnalate. Infine, riguardo alle nuove norme in materia di contenziosi che coinvolgano compagnie assicurative, e come segnalato ai componenti la commissione congiunta della Camera, Cnf e Ocf, pur dubitando della legittimità della scelta fatta di termini di decadenza differenziati, chiedono di ripristinare il principio di parità delle parti in relazione all’accesso ai mezzi di prova e per questa ragione sottolineano la necessità che l’indicazione dei testimoni da parte del danneggiato possa, quantomeno, avvenire al momento dell’invito alla stipula della negoziazione assistita», concludono Mascherin a Rosa.

 


10
dicembre
2014

Big Data e Avvocatura, Alpa (CNF): “Tutelare la riservatezza nelle comunicazioni tra assistiti e loro avvocati”

Si è celebrata oggi la I° Giornata europea degli Avvocati, dedicata al tema dei sistemi di sorveglianza di massa e della tutela del segreto professionale degli avvocati
19
novembre
2014

Nome di battaglia: Avvocato

Numerose e valorose le figure di Avvocati che presero parte alla Resistenza come partigiani e come sostenitori degli ideali di libertà e democrazia