Il Consiglio Nazionale Forense è l’organismo apicale istituzionale dell’Avvocatura e rappresenta l’intera classe forense.

Ricerca - CNF News

OIAD - comunicato Burundi

Rischio radiazione avvocati in Burundi

L’Osservatorio Internazionale degli Avvocati in pericolo (OIAD) è venuto a conoscenza del fatto che quattro colleghi, avvocati del Burundi, rischiano in questi giorni di essere radiati dalla Procura generale del loro paese a causa di un procedimento disciplinare nei loro confronti da parte dell’Ordine degli avvocati di Bujumbura.

Si sospetta che si proceda alla radiazione, motivata sommariamente, prima che sia dato seguito al procedimento disciplinare.

La richiesta della Procura generale contro Armel Nyongere, Vital Nshimirimana, Dieudonné Bashirahishize e Lambert Nigarura si basa sull’esistenza di un dossier, il cui contenuto resta sconosciuto, che sembra accusare i colleghi di partecipazione ad un movimento insurrezionale e ad un tentativo di colpo di Stato.

L’Osservatorio ritiene che il procedimento non sia che un pretesto per impedire l’esercizio professionale agli avvocati, impegnati nella difesa dei diritti civili nel loro paese e nella lotta contro l’impunità.

Gli avvocati coinvolti hanno presentato diversi rapporti di fronte ad organismi giurisdizionali o semi giurisdizionali internazionali – Il Comitato contro la tortura e la Corte di Giustizia della Comunità africana dell’Est - contenenti elementi di prova e di difesa delle vittime nell’ambito di sparizioni forzate e atti di tortura.

Vital Nshimirimana è delegato Generale del Forum per la protezione della Società civile in Burundi, Armel Nyongere è Presidente del ACAT-Burundi, Lambert Nigarura è coordinatore aggiunto della campagna SOS tortura e Dieudonné Bashirahishize è Vice-Presidente dell’East Africa Law Society.

Il loro impegno civile non deve essere utilizzato a pretesto per impedirgli di esercitare la professione a servizio delle persone indagate.

La professione degli avvocati è una professione libera e indipendente i cui diritti e doveri, riconosciuti dai principi contenuti nella Dichiarazione delle Nazioni Unite dell’Avana del 1990 e garantiti dalla legislazione del Burundi, costituiscono il fondamento dello stato si diritto.

L’OIAD esprime il suo sostegno agli avvocati del Burundi e alle istituzioni rappresentative garanti del rispetto dell’indipendenza degli avvocati e del pieno esercizio dei diritti della difesa e chiede alle autorità del Burundi di rispettare i principi fondamentali.

Newsletter CNF
Per ricevere aggiornamenti sull'attività e gli eventi del CNF, le iniziative parlamentari e ministeriali in tema di giustizia e professione forense sottoscrivi l'iscrizione alla newsletter.