Minori, CNF è componente cabina regia Bonafede

 

"L'istituzione del ministro Bonafede della cabina di regia denominata “Squadra speciale di giustizia per la protezione dei minori” che si insedierà il prossimo 31 luglio con la presenza, tra gli altri, della vicepresidente del Consiglio nazionale forense, Maria Masi, è una iniziativa importante che, al di là delle motivazioni contingenti che l’hanno suggerita, risulterà certamente preziosa per affrontare la tutela dei minori da intendersi come soggetti pienamente titolari di diritti, tema centrale per ogni civiltà evoluta.

Il Consiglio nazionale forense, anche con il contributo che potrà ricevere da tutte le altre componenti dell'avvocatura, è consapevole della responsabilità e, grazie al contributo che riceverà, si impegnerà per risolvere i tanti problemi che riguardano il sistema dei diversi istituiti riguardanti i minori, problemi che da tempo l'avvocatura tutta sta denunciano e su cui occorre intervenire in modo rapido e sinergico"

Così in una nota il CNF, la rappresentanza istituzionale dell’avvocatura italiana, in merito alla convocazione della task force per la tutela dei minori voluta dal ministro della Giustizia.