Avvocati e giornalisti insieme per diritto informazione e tutela dignita' persona


Il Consiglio nazionale forense e il Consiglio nazionale dell’ordine dei giornalisti lavoreranno insieme per sviluppare azioni congiunte e condivise sui temi di interesse comune a partire dal diritto all’informazione e la tutela della dignità della persona e il suo diritto alla riservatezza, innanzitutto attraverso un’attenta e sinergica analisi dei rimedi deontologici da portare poi, con una proposta, all’attenzione della politica. Nell’incontro, che si è svolto nel pomeriggio del 24 luglio nella sede del CNF tra il presidente Andrea Mascherin e il presidente del CNOG Carlo Verna, è emersa quindi una volontà di collaborazione tra avvocati e giornalisti le cui libertà sono indice delle democrazie evolute. L’impegno verterà anche sulla costruzione di una offerta formativa comune per le due professioni e sulla normativa dell’equo compenso. Il presidente Verna si è detto favorevole alla istituzione di un garante per le professioni che vigili sul rispetto della norma come previsto dal protocollo sul Nucleo centrale di monitoraggio della disciplina dell’equo compenso siglato il 2 luglio scorso tra CNF e ministero della Giustizia.