comunicati stampa 2018 comunicati stampa 2018

Indietro

Giustizia: avvocati a Bonafede, riforma civile non limiti difesa - comunicato stampa

Giustizia: avvocati a Bonafede, riforma civile non limiti difesa

Si è tenuto ieri l’incontro del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede con le rappresentanze dell’Avvocatura e l’Associazione Nazionale Magistrati sul tema della preannunciata riforma  del processo civile.

Per l’Avvocatura erano presenti il Consiglio Nazionale Forense, l’Organismo Congressuale Forense, l’Unione Nazionale delle Camere Civili e l’Associazione Italiana Giovani Avvocati.

E’ stato manifestato al Ministro l’apprezzamento per l’investimento nelle risorse, nella considerazione che esso rappresenti il presupposto indispensabile per qualsiasi realistica aspettativa di miglioramento dell’efficienza del processo.

I rappresentanti dell’Avvocatura hanno ribadito l’assoluta contrarietà ad interventi che compromettano gli irrinunciabili spazi di difesa e comunque ad interventi che vengano assunti con decreto legge (o a mezzo di emendamento di legge di conversione di decreto legge), dal momento che ciò precluderebbe un effettivo esame parlamentare, replicando non condivisibili esperienze di precedenti legislature.

Hanno altresì sottolineato la contrarietà all’introduzione di ulteriori sanzioni processuali rispetto a quelle già previste, all’ampliamento dei poteri istruttori del giudice in un processo che è e deve rimanere nella disponibilità delle parti, alla previsione dell’obbligatoria comparizione personale delle parti alla prima udienza, utile solo qualora vi siano i presupposti per un tentativo di conciliazione, alla limitazione all’ambito della negoziazione assistita delle facoltà di raccolta di prove da parte degli avvocati fuori dal processo.

Il Ministro ha espresso pieno apprezzamento e sostegno in relazione all’intendimento di Avvocati e Magistrati – che hanno manifestato condivisione di alcuni profili di criticità del progetto di riforma – di lavorare insieme per garantire l’efficienza e l’effettività della Giustizia.