Indietro

emergenza coronavirus

Coronavirus, le disposizioni del Consiglio Nazionale Forense

Il Consiglio nazionale forense, facendo seguito alle disposizioni governative e ministeriali in seguito all’emergenza coronavirus ha inviato oggi una circolare indirizzata ai Consigli dell’ordine degli avvocati e alle Unioni regionali forensi, con indicazioni precauzionali in linea con la massima cautela per la tutela della salute. “Il Cnf – si legge nella circolare inviata agli ordini – in attesa di avere dalle autorità competenti un quadro preciso della situazione, ha ritenuto di rinviare tutte le riunioni già fissate dei vari gruppi di lavoro e delle commissioni al fine di evitare spostamenti e trasferte verso Roma e prediligendo il lavoro a distanza”. L’istituzione forense ha inoltre deciso di non tenere le sedute giurisdizionali del mese di marzo così come tutti gli incontri e i convegni in programma l’ultima settimana di febbraio e il mese di marzo. Nella circolare il Cnf dispone anche il rinvio della inaugurazione dell’anno giudiziario forense, previsto a marzo, e indica agli ordini territoriali di valutare “ogni intervento utile per ciascun territorio, quanto alla formazione continua, certificazione di compiuta pratica, iscrizioni albi e registri, apparendo opportuno evitare per il prossimo futuro eventi territoriali e comunque momenti che comportino assembramenti di persone”. Sarà cura del Consiglio nazionale forense mantenere costantemente i rapporti istituzionali con il ministero della Giustizia e fornire tutti gli aggiornamenti utili all’esercizio della professione nei diversi territori in questa fase delicata. Per l’emergenza in corso è possibile consultare tutte le indicazioni in continuo aggiornamento sulla pagina del sito del Cnf dedicata all'emergenza.