Indietro

vittime di reato

Il CNF firma il protocollo per servizi e assistenza per le vittime di reato

 

 

Il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin ha firmato il protocollo per la costituzione di un tavolo di coordinamento con il Ministero della Giustizia, il Ministero dell’Interno, il CNF, l’Università degli studi di Roma Tre, la Conferenza Stato Regioni e la Rete Dafne Italia, finalizzato alla costituzione di una rete integrata di servizi di assistenza alle vittime di reato.

 

L’iniziativa, della quale il CNF è tra i protagonisti, ha lo scopo di rafforzare la tutela delle vittime di reato e, in particolare, di migliorare il sistema di assistenza alle vittime disciplinato dal d.lgs. 212/15, al fine di assicurarne un’attuazione uniforme ed adeguata, diffondere la consapevolezza e la conoscenza dei diritti delle vittime di reato nonché degli strumenti a loro disposizione. 

In particolare, l'avvocatura metterà a disposizione la propria esperienza per svolgere attività di informazione a favore delle vittime di reato, anche attraverso gli sportelli per i cittadini esistenti in tutti gli ordini d'Italia e svolgendo attività di formazione a favore degli operatori di diritto, oltre a contribuire alla eventuale elaborazione di soluzioni normative in materia.