Il Consiglio Nazionale Forense è l’organismo apicale istituzionale dell’Avvocatura e rappresenta l’intera classe forense.

Sisto al Cnf: "Insieme contro il processo mediatico" - CNF News

null Sisto al Cnf: "Insieme contro il processo mediatico"

16 apr 2021

Giustizia, Sisto al Cnf: "Insieme contro il processo mediatico"

Il sottosegretario alla Giustizia interviene alla seduta plenaria del Consiglio nazionale forense

Creare un’alleanza contro il processo mediatico con la collaborazione e il supporto del Consiglio nazionale forense. È la richiesta che il sottosegretario alla Giustizia, Francesco Paolo Sisto, ha anticipato oggi, nella prima visita istituzionale del governo Draghi, ai consiglieri del Cnf riuniti in seduta plenaria. 
“Lo scopo della mia presenza qui oggi – ha detto Sisto al plenum del Cnf – riguarda, forse, la più importante ‘riforma giudiziaria’: una battaglia contro il processo mediatico che cancella il diritto costituzionale alla presunzione di innocenza. Basta conferenze stampa, basta foto e interviste sui processi in corso, un diritto all’oblio che sia effettivo”.
“Su questo – ha concluso Sisto rivolgendosi al plenum del Cnf - vi chiedo la massima collaborazione e tutto il vostro supporto quando questa battaglia entrerà nel vivo: restituire il processo alle aule di tribunale, a chi, nella giurisdizione, determina le sorti del processo”.
“Il Consiglio nazionale forense è da sempre e in particolare negli ultimi anni in prima fila in una battaglia culturale a favore del garantismo. È fondamentale salvaguardare la corretta idea del processo, con l’essere umano al centro come afferma la Costituzione. E non dobbiamo confondere il processo mediatico con il diritto all’informazione: la spettacolarizzazione e il sensazionalismo possono alimentare un’opinione pubblica colpevolista fin dalle indagini”. Così la presidente facente funzioni del Consiglio nazionale forense Maria Masi che poi ha proseguito: “Siamo da tempo convinti della necessità - ha concluso Masi - di porre dei limiti allo sciacallaggio mediatico che contrasta fortemente con lo Stato di diritto, che spesso viola il rispetto alla privacy e che rischia di esercitare un condizionamento indebito nei confronti degli operatori della giustizia”.




Resta aggiornato sulle attività formative, gli eventi istituzionali del CNF, le iniziative parlamentari e ministeriali in tema di giustizia e professione forense