Il Consiglio Nazionale Forense è l’organismo apicale istituzionale dell’Avvocatura e rappresenta l’intera classe forense.

Csm, Cnf: bene riforma Cartabia, passo avanti - CNF News

null Csm, Cnf: bene riforma Cartabia, passo avanti

16 giu 2022

Csm, Cnf: bene riforma Cartabia, passo avanti

«Bene l'approvazione definitiva della riforma del Csm e dell'ordinamento giudiziario: anche se non è la riforma migliore possibile, è certamente un passo avanti verso un maggiore equilibrio tra funzioni e poteri degli operatori del diritto. Come aveva inteso richiamare il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario del Cnf, “la qualità della giurisdizione dipende dalla qualificata e leale partecipazione delle parti e, in essa, del foro, alla complessa attività decisionale propria del giudice”. La legge Cartabia approvata oggi dall’aula del Senato tiene conto, appunto, anche delle indicazioni che il Consiglio nazionale forense ha portato avanti negli anni, con particolare riferimento al diritto di voto degli avvocati nei Consigli giudiziari per le valutazioni -anche positive- dei magistrati, con preventivo parere dell’Ordine forense di riferimento. L’organizzazione degli uffici giudiziari non potrà e non dovrà prescindere dalla compartecipazione e dall’impegno dell’avvocatura, per un contributo di competenze al più giusto ed efficiente funzionamento della giustizia».

Lo afferma la presidente del Consiglio nazionale forense, Maria Masi. 




Resta aggiornato sulle attività formative, gli eventi istituzionali del CNF, le iniziative parlamentari e ministeriali in tema di giustizia e professione forense