Il Consiglio Nazionale Forense è l’organismo apicale istituzionale dell’Avvocatura e rappresenta l’intera classe forense.

Circ. 6-C-2015 --- Negoziazione assistita - modulistica ex artt. 6 e 12. d.l., n. 132-2014 convertito in l. n. 162-2014

Comunicazioni per gli ordini

null Circ. 6-C-2015 --- Negoziazione assistita - modulistica ex artt. 6 e 12. d.l., n. 132-2014 convertito in l. n. 162-2014

Circ. 6-C-2015 --- Negoziazione assistita - modulistica ex artt. 6 e 12. d.l., n. 132/2014 convertito in l. n. 162/2014

N. 6-C-2014

 

  ll.mi Signori Avvocati

PRESIDENTI  DEI CONSIGLI DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI


  e. p.c.
ILL.MI SIGNORI AVVOCATI COMPONENTI IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

 

  LORO SEDI

 

OGGETTO:

Negoziazione assistita - modulistica ex artt. 6 e 12. d.l., n. 132/2014 convertito in l. n. 162/201                                     

Illustri Presidenti e Cari Amici,

come è noto, il d.l. n. 132/2014 convertito in legge n. 162/2014 ha introdotto l’istituto della negoziazione assistita in forme e per situazioni giuridiche differenti. L’impegno dell’Avvocatura per lo sviluppo di questo meccanismo alternativo alla giurisdizione non può che essere massimo, atteso che pone al centro la nostra figura professionale.

 Per questo motivo, anche nell’ottica di migliorare dal punto di vista tecnico le soluzioni normative vigenti, il Consiglio nazionale ha iniziato un percorso di collaborazione con il Ministero dell’interno, l’Istat e  la Direzione generale di statistica del Ministero della giustizia per monitorare l’impatto della procedura di nuovo conio e per agevolare gli avvocati negli obblighi legislativi derivanti, in particolare, dall’art. 6.  Difatti, ai sensi del comma 3, nelle procedure di negoziazione  in materia di separazione e divorzio, «l'avvocato della parte è obbligato  a trasmettere, entro il termine di dieci  giorni,  all'ufficiale  dello stato  civile  del  Comune  in  cui  il  matrimonio  fu  iscritto   o trascritto, copia,  autenticata  dallo  stesso,  dell'accordo  munito delle certificazioni di cui all'articolo 5». Il comma 4 poi, com’è noto, prevede una sanzione amministrativa per l’avvocato che violi tale obbligo.

Pertanto, sono lieto di trasmetterVi tre differenti moduli che potranno essere utili nella nostra pratica quotidiana. Si tratta, in particolare, del modulo di trasmissione dell’accordo ai sensi dell’art. 6, comma 3 e di due formulari utili al rilievo statistico relativi al medesimo art. 6 e all’art. 12, che potranno ugualmente essere depositati presso l’ufficiale dello stato civile.

L’art. 12 - che  riguarda la «separazione consensuale, richiesta congiunta  di  scioglimento  o  di cessazione degli effetti  civili  del  matrimonio  e  modifica  delle condizioni di separazione o di divorzio innanzi  all'ufficiale  dello stato civile» - non richiede l’assistenza tecnica obbligatoria, purtuttavia non è escluso – ed anzi probabile – che l’avvocato assista le parti nella redazione dell’accordo. Ragion per cui è apparso utile fornire modulistica per il rilievo statistico anche a questo fine.

        

         Con i più cordiali saluti,                                                                                

                                                                                                                                                                                       Avv.  Prof.  Guido  Alp

Per ricevere aggiornamenti sulle attività formative, gli eventi istituzionali del CNF, dalla FAI e della SSA, le iniziative parlamentari e ministeriali in tema di giustizia e professione forense compili il presente modulo impostando le sue preferenze.