Assicurazione professionale

L'art. 12 della L. 247/2012 ha sancito per l'avvocato l'obbligo di dotarsi di una polizza assicurativa a copertura della responsabilità civile derivante dall'esercizio della professione, così come di una polizza a copertura degli infortuni derivanti a sé e ai propri collaboratori in conseguenza dell'attività svolta.
le polizze assicurative in convenzione con il cnf
RC professionale e patrimoniale e infortuni ex lege
la polizza assicurativa in convenzione con il CNF
RC infortuni completa
la polizza assicurativa in convenzione con il CNF
Indietro

Comunicazione 11 ottobre 2017 - Assicurazione obbligatoria

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA - rinvio di trenta giorni della entrata in vigore della obbligatorietà della assicurazione professionale

Roma, 11 ottobre 2017

via e-mail

                                                Ill.mi Signori

 

                                                - PRESIDENTI  DEI CONSIGLI  DELL’ ORDINE  DEGLI  AVVOCATI  

                                                - PRESIDENTI  DELLE UNIONI REGIONALI FORENSI

                                               - PRESIDENTE  DELLA CASSA FORENSE

                                                                              

          OGGETTO:  ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA - rinvio di trenta giorni della entrata in vigore della obbligatorietà della assicurazione professionale

 

Ill.mi Signori,

il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, avv. Andrea Mascherin, mi incarica di comunicarVi che  il Ministro della Giustizia, in accoglimento della richiesta avanzata dal CNF,  ha emanato un proprio DM che sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di oggi, con il quale dispone il rinvio di trenta giorni della entrata in vigore della obbligatorietà della assicurazione professionale.

Si ricorda che sul sito del Consiglio Nazionale Forense (www.consiglionazionaleforense.it)  sono reperibili le informazioni circa la polizza oggetto di convenzione con il CNF.

Si prega di darne ampia comunicazione agli iscritti.

        

          Con i migliori saluti,

Ezio Germani