Indietro

G7 Roma - Sicurezza e linguaggio dell'odio

Sicurezza e linguaggio dell'odio
Aggiungi al calendario 14/09/2017 14/09/2017 Europe/San_Marino Sicurezza e linguaggio dell'odio Tutela della persona e protezione dei dati personali: i diritti nell'era dei social media Roma , Piazza della Cancelleria 1 - Palazzo della Cancelleria false DD/MM/YYYY ayZPkOYVJzAzmRsuKmsK13015

Sicurezza e linguaggio dell'odio

Tutela della persona e protezione dei dati personali: i diritti nell'era dei social media

Data e luogo
14 settembre 2017
Roma , Piazza della Cancelleria 1 - Palazzo della Cancelleria
"SICUREZZA E LINGUAGGIO DELL'ODIO"
TUTELA DELLA PERSONA E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI:
I DIRITTI NELL'ERA DEI SOCIAL MEDIA  
 
Sotto gli auspici della Presidenza Italiana del G7
       
Roma, 14 settembre 2017
      
 
La difesa dei diritti individuali di fronte ai rischi della manipolazione dell’informazione on line e alla diffusione del linguaggio dell’odio e della violenza sono al centro dell’incontro internazionale promosso dal Consiglio Nazionale Forense in occasione della Presidenza Italiana del “G7” tra i rappresentanti delle avvocature di Stati Uniti, Giappone, Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna e Italia che si terrà a Roma, nel Palazzo della Cancelleria, il 14 Settembre, sotto gli auspici della Presidenza italiana del G7.
 
L’iniziativa ha come obiettivo quello di concorrere a rafforzare una strategia sovranazionale che, tra rispetto dei diritti Costituzionali ed esigenze di tutela del diritto di espressione, del diritto all’anonimato e alla privacy, consenta di contrastare le minacce alla dignità personale e alla sicurezza, derivanti dalle false informazioni e dall’incitamento all’odio, alla discriminazione razziale, religiosa e di genere.
 
L’evento affronterà anche il tema dell’educazione alla legalità, come elemento fondante della cittadinanza responsabile, mettendo a confronto l’esperienza dei 7 Paesi nell’adozione di strumenti e metodologie innovative per la formazione di competenze legate ai valori della convivenza civile nell’era delle tecnologie digitali di comunicazione.
 
L’iniziativa si inquadra nella priorità che il Governo italiano ha dato alla Presidenza di turno del G7 - “Costruire le basi di una fiducia rinnovata”– e rientra tra gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, che promuove società pacifiche e inclusive mediante l’accesso universale alla giustizia e alla tutela dei diritti.
 
L’incontro porterà all’adozione di una raccomandazione per la promozione di forme di collaborazione tra i sistemi giuridici nazionali contro le informazioni false e lesive della persona, riaffermando il ruolo sociale delle avvocature internazionali nella costruzione di una cittadinanza globale, in cui vengano salvaguardati il diritto costituzionale alla libertà di opinione e la tutela della dignità umana e della sicurezza dei cittadini.